Invenzione della carta da parati:

Come inizia la storia della carta da parati, e l’invenzione della carta da parati. La maggior parte degli storici dipinge l’origine della carta da parati intorno al 100 a.C.. Inventata da un funzionario del tribunale cinese usando una miscela di fibre di bambù, lino e canapa. La carta da parati era usata per alcuni scopi da queste prime civiltà orientali. Ci sono documenti di culture cinesi con  carta di riso decorata con disegni che risalgono addirittura ai tempi, e che alcuni potrebbero considerare la nascita di ciò che potremmo definire carta da parati.

La carta da parati in Europa:

La prima applicazione europea della carta da parati è avvenuta sotto forma di tessuti, pelle dorata e vari arazzi in legno o seta. La carta da parati era considerata un’alternativa più economica. Iniziò ad essere usata intorno al tredicesimo secolo. Verso la metà del 1400, la carta da parati dipinta diventa popolare nei circoli reali.Durante questo periodo, la maggior parte dei disegni di carta da parati imitano i disegni di tessuti popolari. Hanno usato modelli a blocchi e applicazioni manuali a colori, che hanno richiesto molto tempo. Per questo motivo, la prima carta da parati europea era in gran parte riservata alle famiglie benestanti o alla famiglia reale.

Sviluppo della carta da parati:

La carta da parati divenne più economica e iniziò a crescere in popolarità tra le masse. All’inizio del 1700, era diventato così popolare che nel 1712 fu introdotta una tassa sulla carta da parati durante il regno Britannico. Ciò doveva riflettere il fatto che la Gran Bretagna era diventata il leader mondiale nella produzione di carta da parati. La tassa sulla carta da parati sarebbe rimasta in vigore per oltre 100 anni prima di essere definitivamente revocata nel 1856.

Esamineremo in seguito i primi metodi di produzione di carta da parati , oltre all’evoluzione della carta da parati  fino ai nostri giorni. Scopri i design della nostra carta da parati sul sito www.lufostore.it

Recommended Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.